Punta Aderci – Riserva Naturale Regionale

La Riserva di Punta Aderci è la prima istituita in Abruzzo nella fascia costiera e nasce dall’esigenza di conciliare l’aspetto naturalistico dell’ area con quello turistico, relativo alla fruibilità delle spiagge. La Riserva si estende per 5km di costa su circa 285 ettari (che arrivano a 400 con l’Area di protezione esterna) e va’ dalla spiaggia di Punta Penna, attigua al Porto di Vasto (Punta della Lotta), alla foce fiume Sinello (confine con il comune di Casalbordino).

Punta Aderci a Vasto
IG @giordy_6

La falesia che caratterizza il paesaggio si affaccia sul mare con dirupi alti anche decine di metri (Punta d’Erce) o con pendenze relativamente dolci (Spiaggia di Punta Penna, contigua al Porto di Vasto).

Nella Riserva, la zona pianeggiante appare maggiormente antropizzata, il paesaggio agricolo è di tipo tradizionale, con ampi vigneti, oliveti e appezzamenti coltivati prevalentemente a graminacee. L’area di maggiore interesse naturalistico è costituita dalla spiaggia di Punta Penna: un anfiteatro marino che ospita numerose essenze vegetali tipiche.

Punta d’Erce è un susseguirsi di spiagge di sabbia e ciottoli, di falesie e scogliere, di paesaggi agricoli e macchia mediterranea, di tonalità marine verdi e blu, di ambiente dunale integro e di un rosso tramonto che retroillumina le montagne di tre parchi nazionali (Majella, Gran Sasso-Laga e Monti Sibillini)

Stralcio dal volumetto “Aree protette d’Abruzzo” – 2010, a cura della Regione Abruzzo

Il promontorio di Punta Aderci (26 m s.l.m.) caratterizza l’intera area offrendo una visuale a 360° su tutta la Riserva. Il promontorio roccioso con il suo profilo a picco sulla limpida distesa del mare, le sue grotte, i resti di un trabocco e una piccola cala formano un suggestivo, singolare ambiente.

Da Punta Aderci lo sguardo può spaziare sul Parco Nazionale della Maiella, del Gran Sasso – Laga e dei Sibillini: al tramonto, con buona visibilità, si può intravedere il Parco regionale del Conero.

Il logo della Riserva riunisce il fratino (charadrius alexandrinus) e lo sparto pungente (ammophila arenaria) quali simboli della vita animale e vegetale della spiaggia di Punta Penna. Il promontorio di Punta d’Erce da il nome alla Riserva e caratterizza l’intera area offrendo il panorama completo sulla Riserva e sui fondali marini sottostanti.

Tramonto da Punta Aderci a Vasto
IG @enzetto1

Informazioni utili

La Riserva è sempre aperta ai visitatori tutto l’anno e l’accesso è libero.

Il punto informazioni sulla spiaggia di Punta Penna è aperto dal 10 giugno al 17 settembre:

  • nei mesi di Giugno e Settembre dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15.30 alle 19:30,
  • nei mesi di Luglio e Agosto in orario continuato dalle ore 9:00 alle ore 20:30.

Presso il punto informazioni è possibile noleggiare bike eaffittare canoe (singole, doppie o triple), ombrelloni e spiaggine.

Tutte le spiagge della Riserva sono libere.

L’unica spiaggia dotata di servizi è quella di Punta Penna: presso il punto informazioni potrete trovare le docce, 2 fontanelle lavapiedi, 1 fontana di acqua potabile e bagni aperti al pubblico.

E’ consentito l’accesso agli animali d’affezione nella sola spiaggia di Mottagrossa.

 

Contatti

Per concordare visite guidate (per gruppi e scuole) ci si può rivolgere al 3346290593.

Cooperativa di gestione: CO.GE.C.S.T.R.E.
C.da Collalto 1 – 65017 PENNE (PE)
Tel. 085 8279489 – Fax 085 8215001

Per maggiori informazioni sulla riserva è possibile visitare il sito www.puntaderci.it.