Diario di bordo. Appunti di viaggio sulla costa dei trabocchi

È stata una interruzione sulla A14 nel tratto Ortona – Val di Sangro a farmi scoprire una meravigliosa costa, la Costa dei Trabocchi.

Percorrevo l’autostrada per andare a Bari da Bologna dove risiedo, subito dopo il casello di Francavilla ho notato una fila interminabile in direzione Sud ed ho pensato di uscire ad Ortona per proseguire il mio viaggio, almeno per un tratto, sulla SS16.

Continua a leggere

Punta Aderci – Riserva Naturale Regionale

La Riserva di Punta Aderci è la prima istituita in Abruzzo nella fascia costiera e nasce dall’esigenza di conciliare l’aspetto naturalistico dell’ area con quello turistico, relativo alla fruibilità delle spiagge. La Riserva si estende per 5km di costa su circa 285 ettari (che arrivano a 400 con l’Area di protezione esterna) e va’ dalla spiaggia di Punta Penna, attigua al Porto di Vasto (Punta della Lotta), alla foce fiume Sinello (confine con il comune di Casalbordino).

Continua a leggere

Presentazione del nuovo volume dedicato alla Costa dei Trabocchi

Questa sera, giovedi 14 dicembre, alle ore 19, presso il teatro comunale di Fossacesia “Nino Saraceni”, sarà presentato il nuovo volume “La Costa dei Trabocchi” interamente dedicato alle bellezze della Costa. Il libro è stato realizzato da Carsa Edizioni e Paesaggi d’Abruzzo ed è opera della partecipazione di 80 fotografi (anche fotoamatori) e 5 autori che hanno scritto e raccontato la Costa. 

Continua a leggere

Sapori a Palazzo 2017, festa dell’olio e del vino

Si riaccendono le luci su Sapori a Palazzo, la tradizionale festa dell’olio e del vino che si svolgerà a Fossacesia il prossimo sabato 16 e domenica 17 dicembre.

Dalle ore 19:00, nel bellissimo centro storico e nelle sale dello storico palazzo Mayer, ci saranno ad aspettarvi piatti della gastronomia locale, buon vino e tanta musica che riscalderanno la cittadina di Fossacesia.

Continua a leggere

La tradizione del Viso Adorno a Torino di Sangro

La “Mattinata del Viso Adorno” a Torino di Sangro rappresenta la festa più caratteristica e la si fa risalire a tempi lontanissimi.

Si svolge dalla sera del 9 dicembre e prosegue fino alla mattinata successiva. E’ riconducibile al culto della Madonna di Loreto, patrona del paese, e precisamente per festeggiare il miracolo della traslazione della Santa Casa della Madonna di Loreto. Continua a leggere